By name By transliteration By category By theme pdf Login
Español Français English Português Català Català


Σίντιες (Sínties)
SINTI
Popolo non greco dell'isola di Lemnos, accoglie Efesto quando Zeus lo scaglia giú dall'Olimpo (Il. 1, 594). Efesto finge di recarsi presso di loro in Od. 8, 294, dove sono chiamati ἀγριόφωνοι, "dalla voce selvaggia" (cfr. βαρβαρόφωνοι, epiteto dei Carî in Il. 2, 867.
Popolo non greco, tuttavia già nell'antichità il loro nome era interpretato come derivante dal verbo σίνω, "fare danni", "saccheggiare", a sua volta di etimologia oscura (Epimer. Hom. 594, cfr. P. Kretschmer, "Glotta" 30, 1943, p. 117; si veda anche il nome del ladrone Sini.
Si è cercato (già Strabo, 7a, 1 46) di accostare il loro nome omerico, Sínties, a quello dei Σιντοί, popolo trace che troviamo citato anche in Thuc. 2, 98.
Ezio Pellizer

Homerica

Università degli Studi di Trieste - Dipartimento di scienze dell'Antichità "Leonardo Ferrero"
Copyright : Pellizer-Zufferli-Marzari