By name By transliteration By category By theme pdf Login
Español Français English Português Català Català


Προθοήνωρ (Prothoènor)
PROTOENORE
Uno dei numerosi condottieri dei Beoti, Hom. Il. 2, 495, figlio di Areilico, 14, 450-451. Viene ucciso con un colpo di lancia alla spalla destra da Polidamante.
I composti in -ηνωρ sono interpretati già dagli antichi nel senso di "valore, forza virile", cfr. Eustath. Comm. ad Il. 2, 495, ma a volte sono invece da accostare ad ἀνήρ, "uomo", cfr. Agenore, Elpenore, Pisenore, sopprattutto quando il primo elemento verbale è chiaro, come in questo caso, anche se esistono numerosi composti in -ανδρος, cfr. Evandro, Pisandro, a fianco di Evenore e Pisenore. Composto verbale progressivo da προ-θέω, "corro davanti, precedo", e -ηνωρ (dor. ᾱνωρ, femm. -άνειρα), "uomo", molto produttivo nei composti maschili e femminili.
Dunque dovrebbe significare "che precede gli eroi" in battaglia; Von Kamptz, Homer. Personennamen § 20 b, p. 67 e § 33 b 1, p. 96-97). Eustazio riporta entrambe le possibilità: ὁ προθέων ἐν ἠνορέῃ ἤγουν ἀνδρίᾳ ἢ ὁ προθέων τῶν ἀνδρῶν. Cfr. anche Protoo e Protoone.
Ezio Pellizer

Category Names of heroes
Homerica

Università degli Studi di Trieste - Dipartimento di scienze dell'Antichità "Leonardo Ferrero"
Copyright : Pellizer-Zufferli-Marzari