By name By transliteration By category By theme pdf Login
Español Français English Português Català Català


Δάρης (Dàres)
DARETE
1. Personaggio che diventerà famoso in tradizioni tarde come autore di una cronaca sulla Guerra di Troia (de excidio Troiae), nell'Iliade è citato due volte come ricco sacerdote di Efesto e padre di due giovani guerrieri, Fegeo e Ideo, trucidati in battaglia da Diomede; Hom. Il. 5, 9 e 27.
2. nella tradizione latina, è un personaggio dell'Eneide, 5, 367 ss., Hygin. Fab. 273, 17, protagonista di una gara di pugilato ai giochi funebri per Anchise, ucciso da Turno in Verg. Aen. 12, 363.
Nome probabilmente di origine frigia o asianica, in greco si potrebbe far derivare dalla radice δερ- δαρ- di δέρω, "scorticare" (Wathelet, Dict. des Les Troyens p. 408), sulla base di tentativi già presenti nell'Etymologicum Magnum s. v., παρὰ τὸ ἐκδέρειν τὰ θύη, "dallo scorticare le vittime sacrificali", che lo interpreta come nome appropriato ad un sacerdote (cfr. Kanavou, Nam. Hom. Her. pp. 149-150 e nt. 112-113). Da escludere l'accostamento a δαίω, Etym. Magn. ibidem, "bruciare".
Altre ipotesi in Von Kamptz, cit. p. 338-339, che riferisce collegamenti con la radice ie. *dher, "possedere", e il persiano dhar-, "tenere", cfr. la glossa Hesych. Δαρεῖος· ὑπὸ Περσῶν ὁ φρόνιμος, ὑπὸ δὲ Φρυγῶν ἔκτωρ, cioè "detto dai Persiani, il saggio", "protettore", "reggitore" in frigio (cfr. Ettore).
Ezio Pellizer

Category Names of heroes
Homerica

Università degli Studi di Trieste - Dipartimento di scienze dell'Antichità "Leonardo Ferrero"
Copyright : Pellizer-Zufferli-Marzari