By name By transliteration By category By theme pdf Login
Español Français English Português Català Català


Εὐφήτης (Euphètes)
EUFETE
Citato una sola volta in Omero come ospite di Fileo re di Efira sul fiume Selleento, in Elide (Strab. 8, 3, 5), al quale regalò una solida corazza che salvò la vita a suo (di Fileo) figlio, il guerriero greco Megete, durante i combattimenti a Troia presso le navi achee (Hom. Il. 15, 530-534). Viene chiamato "signore di genti", ma non è chiaro di quali, cfr. lo Schol. Hom. ad loc. 15, 531, che già dubita, mentre le poche notizie di Eustath. appaiono autoschediastiche ed erronee.
Attestato anche nel greco storico nella forma dorica Euphàtas, è un semplice nomen agentis in -της, composto di εὐ- "bene" e del verbo φημί, "dire". e significa "colui che parla bene"; cfr. il sostantivo προφήτης, "che parla in nome (del dio)" e Polifete.

Ezio Pellizer

Category Names of heroes
Homerica

Università degli Studi di Trieste - Dipartimento di scienze dell'Antichità "Leonardo Ferrero"
Copyright : Pellizer-Zufferli-Marzari