By name By transliteration By category By theme pdf Login
Español Français English Português Català Català


Νικίππη (Nikíppe)
NICIPPE
1. Figlia di Pelope, e di Ippodamia 1., moglie del Perseide Stenelo 3., madre di Euristeo; non viene nominata in Omero, mentre gli Schol. a Il. 19, 116 riportano, oltre a quello di Nicippe, (citando Hesiod. Fr. 191 M.-W.) diversi nomi, come Anfibía (da Ferecide) e Antibía figlia di Anfidamante, o anche Leucippe 5.; cfr. Apollod. Bibl. 2, 4, 5.
2. Una delle figlie di Tespio, dalla quale Eracle avrebbe generato Antimaco, cfr. l'elenco dei numerosi figli di E. e delle Tespiadi in Apollod. Bibl. 2, 7, 8, 164.
3. Nome della sacerdotessa di Demetra, della quale la dea prende le sembianze, prima di riassumere gigantesche dimensioni divine per punire Erisittone con una terribile bulimía, per aver tagliato gli alberi del suo bosco sacro; Callim. Hymn. Dem. 43-71.
Esempio abbastanza interessante di nome "patro-celebrativo", evidente almeno nel caso di N. 1., trattandosi della figlia femmina di un eroe famoso per una vittoria in una gara di cocchi a cavalli, ma è un nome abbastanza diffuso, come in genere sono frequenti i femminili composti con il secondo elemento -ιππη, Leucippe, Xantippe, come del resto i maschili in -ίππος; il primo membro del composto verbale progressivo deriva da νικάω, "vinco", significa dunque "(figlia di colui) che vince con il cocchio, coi cavalli".
Ezio Pellizer

Category Female names

Università degli Studi di Trieste - Dipartimento di scienze dell'Antichità "Leonardo Ferrero"
Copyright : Pellizer-Zufferli-Marzari