By name By transliteration By category By theme pdf Login
Español Français English Português Català Català


Πηνέλεως (Penèleos)
PENELEO
Capo del contingente beotico, Hom. Il. 2, 494, citato nell'Iliade, Catalogo; uccide e decapita il troiano Ilioneo 1. in Hom. Il. 14, 487, 489-505, ne solleva la testa sulla lancia e se ne vanta con i Troiani. Quando Zeus concede la vittoria ai Troiani, è il primo a scappare, ferito alla spalla da un colpo di lancia, come il suo conterraneo Leito, ferito a una mano; Hom. Il. 17, 597-599; 601-605.
In Quint. Smyrn. Posth. 7, 104 viene ucciso da Euripilo 4., il figlio di Telefo, mentre in altre fonti tardive è ancora vivo durante la conquista di Troia (Tryphiod. Exc. Tr. 180), ed entra con altri nel famoso Cavallo; cfr. Verg. Aen. 2, 424, dove uccide Corebo 2.
Dallo stesso tema di πηνελ-οψ, "anatra di palude", possibile forma aggettivale in ε-Ϝως; Von Kamptz, Homer. Personennamen § 40 b 2), cfr. Penelope, anche se il senso appare oscuro, "che ha a che fare con le anatre" (?).
Possibile intenderlo per analogia con Archelao, Menelao, etc., come un composto di -λᾱος, ma in tal caso la parte verbale con vocale lunga rimarrebbe oscura, cfr. già Etym. Magn. 670 s. v., Παρὰ τὸ πένω Πενέλαος, καὶ Πηνέλεως Ἀττικῶς.

Ezio Pellizer

Category Names of heroes
Homerica

Università degli Studi di Trieste - Dipartimento di scienze dell'Antichità "Leonardo Ferrero"
Copyright : Pellizer-Zufferli-Marzari