By name By transliteration By category By theme pdf Login
Español Français English Português Català Català


Φήμη (Phème)
FEME
Personificazione della "Fama", in Hes. Op. 760-764, dove si dice chiaramente (v. 764) che "anch'essa è una divinità". In Hom. sembra sostituita da Ossa la "messaggera di Zeus", mentre F. è piuttosto una voce umana che comporta un presagio (Od. 1, 2, 35; 20, 100), e non sembra personificata.
Pausan. 1, 17, 1, attesta in Atene un culto di alcuni dàimones come Aidòs e Hormè, e anche un altare del dàimon Fème.
Dal verbo φημί, "dire", mic. pa-si, PY En704.5, 3a sing., φᾱσί, "egli dice"; sostantivo in *-; cfr. anche, *-mis, donde φῆμις, Hom. Il. 10, 207, "discorso", e in senso analogo φάτις, Hom. Od. 23, 362, "voce, notizia".
In lat. è celebre la personificazione poetica della Fama in Verg. Aen. 4, 172 ss., etc.
Significa "fama, voce che circola".
Ezio Pellizer

Category Names of gods

Università degli Studi di Trieste - Dipartimento di scienze dell'Antichità "Leonardo Ferrero"
Copyright : Pellizer-Zufferli-Marzari