By name By transliteration By category By theme pdf Login
Español Français English Português Català Català


Μεμβλίαρος (Memblíaros)
MEMBLIARO
Figlio di un fenicio dal nome (perfettamente greco) di Pecile (Poikílos o Poikílēs, "multicolore, variopinto"), consanguineo di Cadmo, fu lasciato da quest'ultimo, che andava in cerca della sorella Europa, sull'isola chiamata Calliste, che portò per qualche tempo il suo nome, ma alcune generazioni piú tardi avrebbe preso il nome di Tera (oggi Santorini) da un discendente di Edipo; Herodot. 4, 147, Pausan. 3, 1, 7-8. Il nome di M. sarebbe poi rimasto all'isola vulcanica di Anafe, nei paraggi di Tera, (Steph. Bys. s. v.), che era spuntata prodigiosamente dal mare al tempo degli Argonauti.
Etimo incerto, probabilmente non greco, tanto che viene spiegato come fenicio, in accordo con la sua provenienza, dall'ugaritico mêm-bli-̉âr, "acque senza luce", cfr. Astour, Hellenosemitica, p. 114. Inutile accostarlo a μέμβλωκα di βλώσκω, "giungere, venire", e ἱαρός, "sacro", dunque "dalla sacra venuta" (?), cfr. Studniczka, Kyrene, Leipzig 1890, pp. 53-54.
Ezio Pellizer

Category Names of heroes
Theme Eponymism
Images

Università degli Studi di Trieste - Dipartimento di scienze dell'Antichità "Leonardo Ferrero"
Copyright : Pellizer-Zufferli-Marzari