By name By transliteration By category By theme pdf Login
Español Français English Português Català Català


Νάστης (Nàstes)
NASTE
Condottiero dei Carî di Mileto "dal barbaro linguaggio" venuti in aiuto dei Troiani da Mileto presso il fiume Meandro, sotto il Monte degli Ftiri (il Latmos). Figlio di Nomione (Nomíon), fratello di Anfimaco 4., è citato nel "Catalogo dei Troiani", Hom. Il. 2, 867, 870-871, e non ricompare piú, nel poema omerico. I due condottieri milesii si ritrovano in Quint. Smyrn. Posthom. 1, 281-286, mentre in Dict. Cret. IV 12 viene ucciso con suo fratello da Aiace Telamonio; uno dei due fratelli (non è chiaro quale) in Omero viene invece ucciso da Achille, che lo spoglia dell'oro del quale andava adorno "come una fanciulla"; Il. 2, 872-875.
Se non si tratta di un nome non greco (var. lect. νάσθης, ναύτ- ναίτ-, Wathelet, Dict. Troyens p. 769) può essere interpretato come nomen agentis in -της dal verbo ναίω, "abitare" cfr. Hesych. νάστης· οἰκιστής, anche se il significato può apparire singolare, per un idionimo (ma cfr. Polite).
Ezio Pellizer

Category Names of heroes
Homerica

Università degli Studi di Trieste - Dipartimento di scienze dell'Antichità "Leonardo Ferrero"
Copyright : Pellizer-Zufferli-Marzari