By name By transliteration By category By theme pdf Login
Español Français English Português Català Català


Διώνη (Diòne)
DIONE
1. Madre di Afrodite in Omero, Il. 5, 370-371, 381 ss., 426, mentre in Esiodo la dea A. nasce invece dalla schiuma del mare e dai testicoli di Urano, Theog. 154-210; lo stesso Esiodo nomina Dione, tuttavia, con Ebe e Latona, all'inizio della Teogonia 17, e tra le Oceanine, dunque come figlia di Oceano e Tethys; Hes. Theog. 337 e 353.
Era venerata soprattutto a Dodona, come Hera Dione, secondo uno Schol. ad Hom. Od. 3, 91, che cita un Apollodoro.
2. Secondo Apollod. Bibl. 1, 2, 7, la Dione madre di Afrodite sarebbe invece una Nereide.
3. ci sarebbe anche una D. figlia di Urano e Gaia secondo Apollod. Bibl. 1, 1, 3;
4. e altre si incontrano nelle tradizioni latine (Hygin. Fab. 82 e 83), moglie di
Tantalo e figlia di Atlante, madre di Pelope.
Corrisponde come forma femminile in -ωνη al maschile Δίων, "di Zeus", cfr. Dione, come Leukon, Leukònes e il femm. Leukòne.
Il latino ha, accanto al traslitterato Dione, un simile Diana, Ernout-Meillet, DELL, s. v. Diana.
Ezio Pellizer

Category Female names
Homerica

Università degli Studi di Trieste - Dipartimento di scienze dell'Antichità "Leonardo Ferrero"
Copyright : Pellizer-Zufferli-Marzari