By name By transliteration By category By theme pdf Login
Español Français English Português Català Català


Ἰφθίμη (Iphthíme)
IFTIME
Nome di una figlia di Icario, sorella di Penelope e sposa di un Eumelos di Fere (Hom. Od. 4, 798); Atena forgia un èidolon con il suo aspetto, che parla in sogno con Penelope addormentata (Hom. Od. 4, 793, 839) e la rincuora, pur rifiutandosi di dirle esplicitamente se il suo sposo è ancora vivo o è morto; Hom. Od. 4, 795-841.
2. In Nonno, Dionys. 14, 112-115; 18, 315 è una Nereide, figlia di Doro, resa da Ermete madre di alcuni Satiri, fra i quali l'araldo Ferespondo.
L'idionimo è formato semplicemente dall'aggettivo già omerico ἴφθιμος, che non è collegabile a ἴς, designante la "forza", per la mancanza del digamma (Chantraine, Beekes s. v.), cfr. wi-pi-no-o, Ifinoo, KN V 958.3b, e significa "la forte", cfr. Ifitione. L'Etymol. Magnum tenta addirittura di spiegarlo come forma sincopata da un improbabile ἰφί-θυμος, παρὰ τὸ ἴφι καὶ τὸ θυμὸς, 480 sub voce, "dall'animo forte".
Ezio Pellizer

Category Female names
Homerica
Theme Prophecy

Università degli Studi di Trieste - Dipartimento di scienze dell'Antichità "Leonardo Ferrero"
Copyright : Pellizer-Zufferli-Marzari