By name By transliteration By category By theme pdf Login
Español Français English Português Català Català


Ἄκαστος (Àkasthos)
ACASTO
Figlio del re di Iolco, Pelia, e di Anassibia, partecipò alla spedizione degli Argonauti e alla caccia al cinghiale di Calidone (Apollod. Bibl. 1, 9, 10; 9, 16; 9, 27; 3, 13, 3; 13, 7-8).
Potrebbe trattarsi di un composto del verbo κέκασμαι, "eccellere, brillare" e di - privativo; significherebbe dunque "colui che non brilla"; giustamente Carnoy (DEMGR) osserva che un nome simile non sembra molto adatto ad un eroe, per cui sarebbe meglio intendere l' - come intensivo, e interpretare il nome "colui che brilla molto", "lo splendente" (cfr. anche von Kamptz, Homerische Personennamen, p. 151 e Scholz, in Snell, Lex. fr. Ep., col. 406).
È attestato anche il femminile Acasta (Ἀκάστη), nome di una Oceanina (Hes. Theog. 356).
Carla Zufferli

Homerica

Università degli Studi di Trieste - Dipartimento di scienze dell'Antichità "Leonardo Ferrero"
Copyright : Pellizer-Zufferli-Marzari