By name By transliteration By category By theme pdf Login
Español Français English Português Català Català


Ἀλέξανδρος (Alèxandros)
ALESSANDRO
Nome del figlio di Priamo noto anche come Paride (Hom. Il. passim).
È stato interpretato come un composto di ἀλέξω, "difendere" ed ἀνήρ, "uomo", dunque "colui che difende i suoi uomini". Però non è certo se si tratti di un antroponimo greco, trascritto nell'ittita Alaksandus; potrebbe trattarsi di un nome asianico, a cui si sarebbe data una forma greca. Chantraine (DELG, s. v. ἀνήρ afferma che i nomi in -ανδρος sono frequenti in oriente e lo sviluppo dell'onomastica greca con tale uscita potrebbe essere spiegato con l'esistenza di nomi indigeni in -and-.
Kretschmer ("Glotta" 13, 1924, pp. 205 ss.; 21, 1933, pp. 247 ss.; 24, 1936, pp. 242 ss.; 33, 1954, pp. 2 ss.) e Hoffmann ("Glotta" 28, 1940, pp. 21 ss.) sostengono invece che si tratta di nome di origine greca: "colui che difende amichevolmente gli uomini".
Sommer ("Indog. Forsch". 55, 1937, pp. 187 ss.; Nominalkomposita, pp. 186 ss.) critica le interpretazioni greche e ritiene si tratti di un nome proveniente dall'Asia Minore.
È attestato anche il femminile Alessandra (Ἀλεξάνδρα, cfr. Cassandra), già presente in miceneo nella forma A-re-ka-sa-da-ra (MY V 659. 2), cosa che andrebbe contro l'ipotesi di un'origine orientale del nome; ma è possibile anche che sia avvenuto l'opposto, cioè che l'ittita sia una trascrizione di un nome greco (cfr. García Ramón, in Duhoux - Morpurgo Davies, A Companion to Linear B II, p. 218).
Carla Zufferli

Category Names of heroes
Homerica

Università degli Studi di Trieste - Dipartimento di scienze dell'Antichità "Leonardo Ferrero"
Copyright : Pellizer-Zufferli-Marzari