By name By transliteration By category By theme pdf Login
Español Français English Português Català Català


Ἀγχίσης (Anchises)
ANCHISE
1. Figlio di Capi e Temista, generò Enea unendosi con la dea Afrodite (Hom. Il. 20, 239; Hymn. Hom. ad Ven. 5).
2. Personaggio greco, re di Sicione, citato in Hom. Il. 23, 296 e Schol. Hom. ad loc., come padre di Echepolo "Anchisiade", il quale donò ad Agamennone la cavalla Ete, in cambio del permesso di non prendere parte alla guerra di Troia (Il. 23, 296-299).
Era figlio di Cleonimo di Khleonài e discendente di Pelope, da una stirpe sottomessa agli Atridi; Pherec. Fr. 20 Fowler; Acusil. Fr. 3 Fowler.
Si tratta probabilmente di un nome di origine non greca, oppure, come ipotizza Wathelet (Dictionnaire des Troyens de l'Iliade, p. 160), della forma abbreviata (ipocoristica) di un composto come Ἀγχίστρατος, e potrebbe significare "che sta vicino all'esercito".
Potrebbe anche derivare dal toponimo Ἀγχισία in Arcadia (von Kamptz, Homerische Personennamen, p. 158).
Altre etimologie assai poco convincenti vogliono collegare questo idionimo con le vicende di Anchise 1., rimasto invalido nella vecchiaia, evocando il lat. ancus, "curvo", e intendono "dal braccio curvato, paralizzato" (Carnoy, DEMGR s. v.).
Da respingere la assurda etimologia del Room's Class. Dict., p. 48, che propone di derivarlo dalla preposizione ἄγχι- e dal nome della divinità egizia Iside, "che è vicino a Iside", "near to Isis" (!?!).
Pellizer - Zufferli

Category Names of heroes
Homerica

Università degli Studi di Trieste - Dipartimento di scienze dell'Antichità "Leonardo Ferrero"
Copyright : Pellizer-Zufferli-Marzari