By name By transliteration By category By theme pdf Login
Español Français English Português Català Català


Ἀσκάλαφος (Askàlaphos)
ASCALAFO
1. Figlio di Gorgira, una ninfa dello Stige, e dell'Acheronte, denunciò Persefone quando ruppe il digiuno mentre era trattenuta negli Inferi; fu punito da Demetra, che lo schiacciò nell'Ade con un masso pesantissimo; liberato da Eracle, fu poi trasformato dalla stessa Demetra in civetta (Apollod. Bibl. 1, 5, 3; 2, 5, 12) o gufo (Ovid. Met. 5, 533 ss.);
2. eroe di Orcomeno dei Minii di Beozia, figlio di Ares e di Astioche, fratello di Ialmeno. Figura col fratello fra gli Argonauti, Apollod. Bibl. 1, 9 16, ma non in Apoll. Rhod.; i due successivamente presero parte anche alla guerra di Troia (Hom. Il. 2, 511 ss.), e A. fu colpito a morte da Deifobo, Hom. Il. 13, 518-522.
Il nome è quello di un uccello sconosciuto, forse una specie di civetta (D'Arcy Thompson, A Glossary of Greek Birds, p. 56), con il suffisso -φος, tipico di molti animali (Chantraine, DELG).
Pellizer - Zufferli

Category Kinds of animals
Homerica

Università degli Studi di Trieste - Dipartimento di scienze dell'Antichità "Leonardo Ferrero"
Copyright : Pellizer-Zufferli-Marzari