By name By transliteration By category By theme pdf Login
Español Français English Português Català Català


Ἀτρεύς (Atrèus)
ATREO
Figlio di Pelope ed Ippodamia, fratello di Tieste (Hom. Il. 2, 105 ss.).
Poco convincente l'ipotesi di Carnoy (DEMGR) di derivazione da un radicale pelasgico atr-, tratto dall'indoeuropeo *uedh (con passaggio dhr > tr), riferito alle criniere e ai velli, dato che Atreo aveva nel suo gregge un agnello dal vello d'oro.
Room (Room's Classical Dictionary, p. 69) sostiene l'ipotesi (già presente in Platone, Crat. 395 b) che significhi "senza paura, che non scappa", essendo composto da ἀ- privativo e dal verbo τρέω, "tremare, scappare dalla paura".
Perpillou (Les substantifs grecs en -ευς, par. 198) ritiene inaccettabili le ipotesi precedenti e afferma che si tratti di una forma secondaria abbreviata di nomi come *Ἄτρεστος, Ἄτρομος, Ἀτρόμητος, anche se rari. Potrebbe essere anche di origine straniera (Gerhard, in Snell, Lex. fr. Ep., col. 1514).

Pellizer - Zufferli
Category Names of heroes
Homerica

Università degli Studi di Trieste - Dipartimento di scienze dell'Antichità "Leonardo Ferrero"
Copyright : Pellizer-Zufferli-Marzari