By name By transliteration By category By theme pdf Login
Español Français English Português Català Català


Αἴσακος (Àisakos)
ESACO
Figlio di Priamo e di Arisbe, fratellastro di Cassandra, che aveva ricevuto dal nonno materno Merops il dono di interpretare i sogni (Apollod. Bibl. 3, 12, 5); fu trasformato da Teti in uccello dal collo lungo, che dall'abitudine a immergersi fu chiamato smergo, lat. mergus merganser (Ovid. Met. 11, 763).
Il nome indica il pettirosso, ma la sua etimologia non è chiarita (si veda D'Arcy Thompson, A Glossary of Greek Birds, p. 30); secondo Chantraine si tratta probabilmente di un prestito.
Carnoy (DEMGR) ritiene che questo nome indichi anche la bacchetta dell'indovino; in Esichio s. v. si legge infatti: αἴσακος· ὁ τῆς δάφνης κλάδος, ὃν κατέχοντες ὕμνουν τοὺς θεούς.
Carla Zufferli

Category Kinds of animals
Images

Università degli Studi di Trieste - Dipartimento di scienze dell'Antichità "Leonardo Ferrero"
Copyright : Pellizer-Zufferli-Marzari