By name By transliteration By category By theme pdf Login
Español Français English Português Català Català


Εὔνηος (-νέως) (Èuneos)
EUNEO
Figlio di Ipsipile e Giasone, regnò su Lemnos, e forní grandi quantità dell'eccellente vino dell'isola agli Atridi; Hom. Il. 7, 468-471. Pagando a Patroclo un prezioso cratere fenicio, aveva comprato da Achille il giovane priamíde Licaone 1. (Hom. Il. 23, 741-747), che verrà riscattato dal padre di Andromaca, Eezione, per poi essere definitivamente scannato da Achille presso il fiume Scamandro (Il. 21, 41).
Non sembra si possa identificare con un Euneo che accompagnò Teseo nella spedizione contro le Amazzoni, Plutarch. V. Thes. 26, 5.
A Lemnos erano attestati i suoi discendenti, famosi danzatori e citaristi, Hesych. ε 7007, s. v. Εὐνεῖδαι; Eustath. Comm. ad Il. 23, 747.
Composto dal formante εὐ-, molto produttivo, e ναῦς, νεώς, "nave", è un tipico idionimo "patro-celebrativo", poiché significa "Figlio di colui che ha una bella nave", cioè di Giasone.
Ezio Pellizer

Category Names of heroes
Homerica

Università degli Studi di Trieste - Dipartimento di scienze dell'Antichità "Leonardo Ferrero"
Copyright : Pellizer-Zufferli-Marzari