By name By transliteration By category By theme pdf Login
Español Français English Português Català Català


Φιλοίτιος (Philòitios)
FILEZIO
Nome del bovaro a cui Odisseo affidò le sue mandrie a Cefalonia e che rimase fedele all'eroe (Hom. Od. 20, 185 ss.; 21, 82 ss.).
Varie sono le ipotesi d'interpretazione di questo nome.
Potrebbe trattarsi di un composto del verbo φιλέω, "amare" e di οἶτος, "destino" e significare dunque "colui che ama il destino", in analogia con il nome Menezio (cfr. infra s. v.), ma Schmidt (in Roscher, Myth. Lex. III col. 2310) la giudicava un'interpretazione errata perché priva di significato; non bisogna però dimenticare che non sempre i composti nominali greci avevano un significato chiaro. Carnoy (DEMGR) propende per questa interpretazione.
Von Kamptz (Homerische Personennamen, p. 67) e Room (Room's Classical Dictionary, pp. 243-44) traducono invece il nome con "dal destino amichevole".

Carla Zufferli

Homerica

Università degli Studi di Trieste - Dipartimento di scienze dell'Antichità "Leonardo Ferrero"
Copyright : Pellizer-Zufferli-Marzari