By name By transliteration By category By theme pdf Login
Español Français English Português Català Català


Σειρῆνες (Seirenes)
SIRENE
Demoni marini mezzi uccelli e mezzi donne, che in un'isola imprecisata del Mediterraneo attiravano con il loro canto i marinai e ne causavano la morte (Hom. Od. 12, passim; 23, 326).
Per quanto riguarda l'etimologia di questo nome si possono fare alcune ipotesi.
1) Un confronto con σειρά, "corda", se si considera la Sirena come "colei che lega" (Carnoy, DEMGR; Hofmann, Et. Wört. Gr.; Weicker, Roscher, Myth. Lex. IV col. 602).
2) Un confronto con Σείριος, "Sirio", l'"Ardente", che evoca il grande calore del mezzogiorno; le Sirene sarebbero allora i demoni del mezzogiorno e della calma sul mare; a favore di questa ipotesi è Solmsen (Beiträge, pp. 126 ss.).
3) In macedone (come prestito dal trace) Afrodite si chiama Ζειρήνη, forma che non può essere separata dal nome delle Sirene. Σειρήν apparterrebbe alla radice verbale *gher-, "desiderare, preferire" (cfr. greco χαίρω); in trace, infatti, in determinate circostanze si è sviluppato il secondario -ei- da -e-. Le Sirene sarebbero allora "le desiderate". Questa ipotesi è sostenuta da W. Brandenstein ("Kratylos" 6, 1961, p. 169).
Carla Zufferli

Category Kinds of animals
Homerica

Università degli Studi di Trieste - Dipartimento di scienze dell'Antichità "Leonardo Ferrero"
Copyright : Pellizer-Zufferli-Marzari