By name By transliteration By category By theme pdf Login
Español Français English Português Català Català


Ἰώ (Iò)
IO
Giovane argiva, figlia del dio fluviale argolico Inaco. Sacerdotessa di Era, fu amata da Zeus e trasformata in vacca da Era stessa, che la fece custodire da Argo (Apollod. Bibl. 2, 1, 3). Appartiene agli strati piú antichi della mitologia argolica.
Chantraine (DELG) ritiene che questo nome non abbia un'etimologia spiegabile.
Carnoy (DEMGR) lo ricollega invece alla radice *eis-, "essere agitato, rapido" che bene corrisponderebbe allo stato d'animo d'Io tormentata dal tafano inviatole contro da Era.
Room (Room's Classical Dictionary, p. 170) riprende l'ipotesi (cfr. Engelmann in Roscher, Lex. Myth. II col. 269) che vuole Io associata alla luna (che in un dialetto di Argo era chiamata Io, cfr. Lex. Suda, s. v.), dal verbo εἶμι, "andare". Appare comunque accettabile, anche senza il collegamento con la luna, un accostamento al tema ι-, "andare".
Pellizer - Zufferli


Università degli Studi di Trieste - Dipartimento di scienze dell'Antichità "Leonardo Ferrero"
Copyright : Pellizer-Zufferli-Marzari