By name By transliteration By category By theme pdf Login
Español Français English Português Català Català


Λάιος (Laios)
LAIO
Re di Tebe, figlio di Labdaco e padre di Edipo (Soph. Oed. rex, passim; Apollod. Bibl. 3, 5, 5 ss.).
Molto numerose sono le ipotesi di interpretazione di questo nome. Stoll (in Roscher, Myth. Lex. II, col. 1802) riteneva che vi si potesse vedere l'espressione volgare per "effeminatezza" (si vedano Λαίς, λάγνος).
Carnoy (DEMGR) riporta diverse interpretazioni:
1) si tratterebbe di una forma abbreviata per Laomedonte; anche Room (Room's Classical Dictionary, p. 180) sostiene questa possibilità;
2) la sua presenza ad un crocicchio potrebbe far pensare ad una personificazione delle λαιαί, "pietre" (ai crocicchi si trovavano dei cumuli di pietre);
3) siccome questo personaggio era considerato colui che aveva introdotto gli amori contro natura, il nome potrebbe essere derivato da * lai-uo, "di traverso" (greco λαιός, "a sinistra, rivoltato").
Room (Room's Classical Dictionary, p. 180) propone altre ipotesi ancora:
1) potrebbe significare "sfortunato", derivando da λαιός, "sinistro";
2) potrebbe trattarsi di un nome propizio da ληίς, "mandria di buoi", col significato di "uno che è ricco di buoi".
Carla Zufferli

Category Names of heroes

Università degli Studi di Trieste - Dipartimento di scienze dell'Antichità "Leonardo Ferrero"
Copyright : Pellizer-Zufferli-Marzari