By name By transliteration By category By theme pdf Login
Español Français English Português Català Català


Λαοδάμας (Laodamas)
LAODAMANTE
1. Re di Tebe, figlio di Eteocle, legato alle vicende degli Epigoni e al ciclo tebano, avrebbe dedicato un tripode con esametri scritti in "lettere fenicie" nel tempio di Apollo della città beotica; Herodot. 5, 61.
2. Figlio del troiano Antenore, ucciso da Aiace in Hom. Il. 15, 516-517.
3. Giovane principe dei Feaci, figlio di Alcinoo e di Arete, bellissimo, abile nel pugilato e agile ballerino; Hom. Od. 7, 170-171; 8, 117-119; 370-371.
4. In fonti tarde, un L. compare come figlio di Ettore ed Andromaca, e fratello di Astianatte, sopravvissuto al disastro di Troia; Dict. Cret. Ephemer. 3, 20; 6, 12.
Si tratta di un composto di λαός, "popolo" e del participio di δάμνημι, "domare" e significa dunque "colui che domina il popolo, la truppa".
È attestato anche il femminile Laodamia (Λαοδάμεια), nome di diverse eroine, fra cui la figlia di Bellerofonte (Hom. Il. 6, 197 ss.)
e la giovane moglie di Protesilao (Hom. Il. 2, 698 ss.), che perduto il marito si costruí un simulacro di cera da tenere nel letto nuziale (Hygin. Fab. 103 e 104).

Pellizer - Zufferli

Homerica

Università degli Studi di Trieste - Dipartimento di scienze dell'Antichità "Leonardo Ferrero"
Copyright : Pellizer-Zufferli-Marzari