By name By transliteration By category By theme pdf Login
Español Français English Português Català Català


Λαοθόη (Laothoe)
LAOTOE
Nome di diverse eroine, fra cui:
1. una figlia di Tespio, che ebbe da Eracle Antifo (Apollod. Bibl. 2, 7, 8);
2. la moglie del vate Idmone, madre di Testore (schol. ad Apollon. Rhod. Argon. 1, 139);
3. la concubina di Priamo che generò Licaone 1. e Polidoro (Hom. Il. 21, 35 ss., 85 ss.).
Secondo Carnoy (DEMGR) si tratterebbe di un composto di λαός, "popolo" e del verbo θέω, "brillare" e significherebbe "colei che brilla nel popolo"; ma è chiaro che i composti in -θοος, -θοη sono sentiti in genere come significanti "veloce", cfr. Armotoe, Ippotoe.
Room (Room's Classical Dictionary, p. 182) ritiene invece che la seconda parte del composto derivi da θοός, "veloce, attivo" e che il nome significhi "attiva in mezzo al popolo". Von Kamptz (Homerische Personennamen, p. 74) preferisce tradurlo con "che è veloce come gli uomini".
Carla Zufferli

Homerica

Università degli Studi di Trieste - Dipartimento di scienze dell'Antichità "Leonardo Ferrero"
Copyright : Pellizer-Zufferli-Marzari