By name By transliteration By category By theme pdf Login
Español Français English Português Català Català


Κροκόττας (Krokòttas, Korokòttas)
CROCOTTA, COROCOTTA
Animale dell'Etiopia, detto anche Cinòlico (Canelupo), viene generato dalla leonessa etiopica con il maschio della iena, cui somiglia (Ctesia apud Phot. 250, 456 a; Diod. Sic. 3, 35, 10; Plin. Nat. hist. 8, 30, 72 (croc-); 8, 45 (coroc-), 107; Aelian. Nat. anim. 7, 22). Porfirio descrive un Corocotta indiano, de abstin. 3, 3-4.
Un uomo di nome Corocotta faceva il brigante in Iberia (Dio. Cass. 56, 43).

Il crocotta era in grado, ascoltando di nascosto, di imitare la voce umana chiamando per nome i boscaioli e convincendoli ad allontanarsi dai compagni, per divorarli tranquillamente. Privo di gengive, la sua dentatura consisteva in un unico osso di grande durezza, per cui chiudeva la bocca col rumore di un cassetto (Plin.).
Non va confusa, pace Borges - Guerrero, Seres fabulosos s. v., con la leucrocota (Plin. Nat. Hist. 8, 30, 72), animale ibrido con cui ha solo alcuni tratti in comune, i denti uniti e l'imitazione della voce umana.
Se può essere preferibile la forma κροκοττ- (bene attestata), si potrebbe pensare a una prima parte κροκ-/κορκ- (anche κερκ-), che entra a formare il nome del coccodrillo, anche se il senso di "ciottolo" per la forma κρόκη non ci aiuta molto; resterebbe comunque da spiegare la seconda parte, -ότ-τας.
Un'eventuale derivazione da κρόκος, "zafferano" non sembra pertinente (cfr. τὸ κροκωτίδιον, tunica color zafferano delle donne: Aristoph. Lys. 47, Eccl. 332), anche se esiste in effetti una farfalla crocota che è appunto di un bel giallo zafferano.

Non è da escludere che si tratti di un vocabolo non riconducibile a etimologia greca, e va comunque ricordato che si tratta di un essere immaginario.


Marzari - Pellizer
Category Kinds of animals
Theme Abduction

Università degli Studi di Trieste - Dipartimento di scienze dell'Antichità "Leonardo Ferrero"
Copyright : Pellizer-Zufferli-Marzari