By name By transliteration By category By theme pdf Login
Español Français English Português Català Català


Ζῆθος (Zethos)
ZETO
Figlio di Zeus e di Antiope, di origine tebana; insieme al gemello Anfione si vendicò dei maltrattamenti subiti dalla loro madre legando ad un toro la colpevole Dirce, moglie di Lico re di Tebe (Apollod. Bibl. 3, 5 5).
I due gemelli, dopo aver mandato in esilio il re Laio, costruirono le mura di Tebe (Hom. Od. 11, 262-265), l'uno con la sua forza fisica, l'altro (Anfione) spostando i macigni magicamente al suono della lira (Hesiod. Fr. 182, Apollon. Rhod. Argon. 1, 735-741).

In Omero (Od. 19, 518-523) porta questo nome il padre di Itilo, il bambino ucciso da Edona, figlia di Pandareo.
Il nome è messo in relazione con il verbo ζητέω, "cercare", già da una paretimologia di Euripide (Antiop. Fr. 2, 1) citata dall'Etymologicum Magnum, s. v., perché la madre avrebbe "cercato" un luogo adatto per il parto.
Sembrerebbe invece un antroponimo in -θος (Chantraine, Formation p. 364), forse da un tema ζη- ("vivere"), con vocalismo - e, * gw-, distinto da Ζῆτος (var. Ζήτης) che potrebbe invece risalire al tema di "cercare", cfr. Ζήτης. Fa comunque problema la forma ζέαθος attestata da papiro in Pind. Paean. 9, 44 Sn.-Maehl.
Non manca l'ipotesi (von Kamptz § 83) che si tratti di un nome non greco, che in questo caso sembra improbabile.

Marzari - Pellizer
Category Names of heroes
Homerica
Theme Foundation
Images

Università degli Studi di Trieste - Dipartimento di scienze dell'Antichità "Leonardo Ferrero"
Copyright : Pellizer-Zufferli-Marzari