By name By transliteration By category By theme pdf Login
Español Français English Português Català Català


Ζήτης (Zetes)
ZETE
Figlio del vento di Borea, fratello di Calais (Calaide), partecipò alle spedizione degli Argonauti. Col fratello (entrambi erano alati, ma a quanto pare mortali, cioè semidei), a Salmidesso in Tracia mise in fuga le Arpie che tormentavano il re Fineo, la cui seconda moglie aveva imprigionato la loro sorella Cleopatra, prima moglie del re (Apollod. Bibl. 3, 15, 2-5; Apollon. Rhod. Argon. 2, 296-297 e Schol. ad loc.).
La tomba dei Boreadi si mostrava nell'isola di Tenos (Hygin. Fab. 14, 18), dove sarebbero stati uccisi da Eracle (Acusil. Fr. 31 Fowler, apudApollod.Bibl. 3, 15, 2).
Riconducibile a ζητέω, cfr. l'epiteto di Zeus Ζητήρ, potrebbe significare "il cercatore"; non sembra necessario considerarlo redender Name (cfr. W. Beck, in Snell Lex. fr. Ep. col. 876) con riferimento all'inseguimento delle Arpie.
Improbabile l'etimologia da ζάω, "vivere, crescere" (Room, Room's Classical Dictionary, p. 308: "he wo blows hard").
L' Etymologicum Magnum 411.7 propone di intendere un originario Ζαήτης, παρά τὸ ΖΑ καὶ τὸ ἀήτης, ὁ μεγάλως πνέων, forse non a torto: in tal caso, da ἄημι "soffiare", avremmo "che soffia attraverso", o anche "che soffia con forza" (Pape-Benseler "Stürmer", "Tempestoso").
Marzari - Pellizer

Category Names of gods
Theme Abduction
Images

Università degli Studi di Trieste - Dipartimento di scienze dell'Antichità "Leonardo Ferrero"
Copyright : Pellizer-Zufferli-Marzari