By name By transliteration By category By theme pdf Login
Español Français English Português Català Català


Μέλανθος (Mèlanthos)
MELANTO
Figlio di Andropompo; fu cacciato dagli Eraclidi dalla sua città (Pilo) e si recò in Attica; divenne re di Atene combattendo contro il re di Tebe Xanto al posto di Timete, allora re di Atene (Strab. 9, 393).
Compare già in miceneo: me-ra-to (PY Jn 832. 11), se la lettura è corretta.
Secondo Chantraine (DELG, s. v. μέλας) questo nome deriva da μέλας, "nero" e si tratta di un ipocoristico. Si potrebbe anche supporre che si tratti di un composto di ἄνθος, "fiore", dunque significherebbe "fiore nero".
La prima parte del composto, però, potrebbe anche derivare dal verbo μέλομαι, nel qual caso vorrebbe dire "colui a cui piacciono i fiori".
Questo senso sarebbe piú adatto al femminile, Melantò (Μελανθώ), nome di diverse eroine, fra cui:
1. una figlia di Deucalione;
2. la serva infedele di Penelope, punita da Odisseo;
3. la moglie di Criaso, madre di Forbante e Cleobea.
Pellizer - Zufferli

Category Names of heroes

Università degli Studi di Trieste - Dipartimento di scienze dell'Antichità "Leonardo Ferrero"
Copyright : Pellizer-Zufferli-Marzari