By name By transliteration By category By theme pdf Login
Español Français English Português Català Català


Μολίων (Molìon)
MOLIONE
Nome di un Troiano, scudiero di Timbreo, ucciso da Odisseo a Troia (Hom. Il. 11, 322).

Compare già in miceneo: mo-ri-wo (PY Cn 1287.9).

1) Chantraine (DELG) propone la derivazione da μολεῖν (cfr. βλώσκω, "andare") ed ipotizza che si possa trattare di un ipocoristico di un composto come Ἀγχί- μολος, oppure Πρό- μολος o Παρά- μολος (cfr. von Kamptz, Homerische Personennamen, p. 247). Anche Carnoy (DEMGR) propende per la derivazione da βλώσκω, dando alla radice del verbo il significato di "andare in avanti, attaccare"; il nome significherebbe allora "colui che avanza, che attacca".

2) Wathelet (Dictionnaire des Troyens de l'Iliade, p. 760) ritiene che l'origine di questo appellativo non sia molto chiara: potrebbe trattarsi di un nome straniero, ma, nell'ipotesi che si tratti di un nome greco, concorda con quanto detto sopra, oppure ipotizza che si tratti di un derivato in -ιων di *μόλος, "corridore".

3) Secondo Ruijgh (Scripta minora ad linguam graecam pertinentia, p. 274) può essere spiegato come un derivato di un tema μολι-, "pena, sforzo" (cfr. μόλις, "appena").

È attestato anche il femminile Μολιόνη; si tratta della moglie di Attore (o di Posidone) e madre di Eurito e Cteato (cfr. Molionidi).

Carla Zufferli
Homerica

Università degli Studi di Trieste - Dipartimento di scienze dell'Antichità "Leonardo Ferrero"
Copyright : Pellizer-Zufferli-Marzari