By name By transliteration By category By theme pdf Login
Español Français English Português Català Català


Νυκτιμένη (Nyctimene)
NITTIMENE
Figlia del re di Lesbos Epopeo, oppure di un re d'Etiopia, Nitteo. Amata dal padre, per evitare l'incesto fuggí nel bosco, dove fu trasformata in civetta da Atena che ne ebbe pietà (mito probabilmente tardivo, Ovid. Metam. 2, 589-595; Hyg. Fab. 204; 253; Myth. Vat. 1, 97, 1, Nyctimone).
Deriva da νύξ, "notte", bene attestato nelle lingue i.e. (cfr. lat. noct-, germ. Nacht), e può significare "figlia della notte", nome appropriato per una fanciulla trasformata in civetta;
oppure essere un derivato del nome paterno e significare "figlia di Nitteo", ipotesi che sembra meno probabile.
Pellizer - Zufferli

Category Kinds of animals
Images

Università degli Studi di Trieste - Dipartimento di scienze dell'Antichità "Leonardo Ferrero"
Copyright : Pellizer-Zufferli-Marzari