By name By transliteration By category By theme pdf Login
Español Français English Português Català Català


Νηρίτης (Nerites)
NERITE
Figlio di Nereo e di Doride, unico maschio, fratello delle cinquanta Nereidi.
Secondo Eliano, fu amato da Afrodite che lo voleva portare sull'Olimpo, ma fu trasformato in mollusco per essersi rifiutato di seguirla; la dea avrebbe allora dato le ali ad Eros, fanciullo altrettanto bello, anziché a lui.
La stessa fonte riferisce un'altra versione, in cui sarebbe stato invece amato dal dio del mare Posidone, e l'avrebbe ricambiato, dando cosí origine al demone Ἀντέρως, che impersona l'amore reciproco, cfr. il verbo ἀντερᾶν, "riamare" (Aelian., Hist. anim. 14, 28).
Il nome significa "conchiglia, mollusco". Il legame col nome Νηρεύς, proposto dall'Etym. Magnum, è dovuto ad un'etimologia popolare: in questo caso la grafia corretta, osserva lo stesso Etymol. Magnum s. v., sarebbe dovuta essere Νηρείτης; il legame con νηρόν, "acqua", nota lo Chantraine (DELG, s. v. νηρίτης) è da escludere, perché il termine, entrato nel greco moderno in luogo di ὕδωρ, è attestato in epoca piuttosto tarda.
Carla Zufferli

Category Female names
Images

Università degli Studi di Trieste - Dipartimento di scienze dell'Antichità "Leonardo Ferrero"
Copyright : Pellizer-Zufferli-Marzari